Maneggiare con cura, contiene sogni!

Maneggiare con cura, contiene sogni!

Bisognerebbe apporre un cartello
sopra ogni bambino con su scritto:
“Maneggiare con cura, contiene sogni!”

M. Badiale

 

PHI Foundation

 

Ogni persona dà ciò che ha nel cuore

Ogni persona dà ciò che ha nel cuore

 
Un giorno un uomo ricco consegnò un cesto di spazzatura ad uno povero.
L’uomo povero gli sorrise e se ne andò col cesto,
poi lo svuotò, lo lavò e lo riempì di fiori bellissimi.
Ritornò dall’uomo ricco e glielo diede.
L’uomo ricco si stupì e gli disse:
“Perché mi hai donato fiori bellissimi se io ti ho dato la spazzatura?”.
E l’uomo povero disse:
“Ogni persona dà ciò che ha nel cuore”.
 

PHI Foundation

 

Il futuro del Fundraising secondo gli USA

Quattro tendenze in ambito di fundraising che possono rimodellare il mondo del non profit.

Le organizzazioni dovranno adattarsi a come rispondono ai donatori e alla società nel suo complesso. Di seguito sono riportate quattro tendenze che gli esperti Americani stanno discutendo legate all’attività di fundraising.

1. Le organizzazioni non profit utilizzeranno i progressi nella tecnologia per coinvolgere i donatori.

Si riconosce che l’interazione personale è il modo più prezioso per costruire i rapporti ma è tradizionalmente riservato a specifici progetti ed e’ costoso in termini di tempo e risorse.
Si useranno sempre più le nuove tecnologie di internet per identificare gli attori e monitorare l’interesse dei donatori per poi guidare campagne tradizionali personali di raccolta fondi importanti e aggiornare i metodi.

La University of Louisiana Lafayette sta avendo successo in questo campo e finora, ha raccolto più di $650.000 in reddito che altrimenti non potrebbe essere sfruttato.

2. Utilizzo di organizzazioni “transitorie” concentrate sulla soluzione di pochi problemi per poi sciogliersi sfidando quelle “permanenti”.

Le fondazioni si stanno muovendo in questa direzione. Atlantic Philanthropies, per esempio, ha deciso di dare via tutto il suo denaro entro il 2020. La Fondazione Bill e Melinda ha nel frattempo adottato una filosofia del “dare mentre si sta vivendo”, puntando sul concetto della donazione costante e progressiva, piuttosto che conservazione di beni per decenni.
Che cosa accadrebbe se più organizzazioni non profit si costituissero allo scopo di affrontare una sfida immediata e quindi poi cessare le l’attività?

3. Open Bigdata diventeranno onnipresenti e più facili da gestire e capire.

Quasi ogni organizzazione no-profit monitorizza gli accessi e frequenze dei dati monetari (RFM). Sempre più organizzazioni stanno sfruttando i dati da screening esterni, che rappresentano la capacità di un donatore. Le ONP hanno la possibilità di sfruttare questi dati pubblici per migliorare le loro relazioni con i donatori. Alcune grandi organizzazioni hanno già intrapreso questa strada. Ad esempio, Vasser college recentemente ha sfruttato i Bigdata per guidare una strategia. I Bigdata sono disponibili ora a tutte le organizzazioni, non solo le grandi.

4. Le non profit diventeranno pro-attive, piuttosto che reattive, per campagne di raccolta fondi opportunistici.

La nota sfida SLA Ice Bucket ha raccolto più di $100 milioni in 30 giorni creando un fundrising virale. Questi esempi ci insegnano che i donatori sono disposti a rispondere alle esigenze sociali, anche se le organizzazioni non profit non hanno direttamente sollecitato il loro sostegno.

Si entra quindi nel mondo di fundraising opportunistici. E’ il momento per organizzazioni non profit di sfruttare l’incredibile sensibilizzazione dei media e sviluppare strategie per massimizzare eventi importanti. Le ONP efficaci saranno sempre pronte e preparate bene per le future crisi, grandi o piccole. World Vision fa molto bene; essa ha un piano per l’attivazione di donatori ogni volta che si verifica un disastro naturale.

Sei una Organizzazione Non Profit e desideri supporto o vuoi avviare una campagna di Raccolta Fondi, chiedi a PHI FOUNDATION (Social Innovation Community).

Antonio Cimmino

Phi Foundation

Street Child Italia

Street Child Italia lavora a contatto con le aree più povere del mondo e crede nel diritto di ogni bambino di poter ricevere una buona educazione e di crescere in un ambiente sicuro e controllato. Si occupa di aiutare i bambini a rientrare a scuola e assicurare che vi rimangano. Dove necessario, si cerca di unire nuovamente i bambini con le famiglie qualora ne siano stati separati e sostenere il loro sviluppo.

Street Child Italia é una Onlus che promuove numerosi progetti volti ad aiutare chi vive permanentemente per le strade e chi rischia di esserne coinvolto, con lo scopo di rendere possibile l’accesso all’educazione nelle parti più remote del mondo.

I principi fondamentali che guidano l’operato di Street Child sono:
SOSTENIBILITÀ, PARTECIPAZIONE LOCALE ed EFFICIENZA ECONOMICA.


No child left behind

Dalle ricerche effettuate emerge la presenza di più di 50.000 bambini per i quali le strade della Sierra Leone sono l’unica fonte di sopravvivenza. Per circa 3000 di questi bambini, la strada è anche la sola casa. L’obiettivo è aiutare ognuno di questi bambini, nessuno escluso. Il nostro progetto No Child Left Behind (“Nessun Bambino Escluso”) aiuta questi bambini a stabilire relazioni più forti con le loro famiglie e fare in modo che essi passino dalla strada al ricevere una educazione a tempo pieno.

Street Child lavora a diretto contatto con i bambini attraverso un programma di sostegno e, dove necessario, fornendo loro cibo, vestiti, assistenza medica e un posto sicuro, mentre Si cerca di riunirli alle proprie famiglie. Lavora inoltre proprio con quelle stesse famiglie e con le loro comunità per creare l’ambiente migliore possibile ove il bambino possa essere reintrodotto.

Insieme alla riunificazione bambini-famiglie, Street Child lavora per poter finanziare ogni materiale scolastico e coprire i costi dell’educazione per ogni singolo bambino, fornendo corsi speciali di recupero affinché i bambini siano pronti per il loro primo anno di scuola.

Tra il 2009 e il 2013, l’organizzazione è riuscita ad aiutare più di 2500 bambini a riconciliarsi con le loro famiglie e ad assicurare loro un’educazione. La speranza è quella di riuscire ad aiutare ogni bambino a lasciare la strada ed assicurarsi un futuro migliore.

Family Business Scheme

Per arginare il problema dell’estrema povertà presente nelle case dei bambini che ancora vivono in strada, si offre un programma di supporto per lo sviluppo di fonti di sostentamento a favore delle famiglie. Lavorando a stretto contatto con i nuclei famigliari, si creano opportunità lavorative affinché possano assicurare allo sviluppo del bambino un futuro sicuro e sostenibile. Il programma consiste in piccole concessioni, inserimento in schemi per il risparmio, laboratori e corsi di sostegno formativo. Dall’inizio di questo progetto, oltre 3.500 famiglie hanno beneficiato da questo schema con eccellenti risultati.

Commercial Sex Worker

Una delle più tristi realtà per le giovani donne di strada della Sierra Leone è il loro coinvolgimento nel commercio della prostituzione per poter sopravvivere. Street Child Italia lavora per offrire un futuro migliore. Quasi 2.000 ragazze minorenni sono coinvolte in attività di prostituzione in Sierra Leone, alcune hanno appena 14 anni. L’organizzazione si concentra nell’aiutare queste ragazze a trovare fonti di guadagno alternative, tramite corsi di specializzazione professionale e fornendo loro un posto sicuro dove vivere fino all’allocazione in un impiego adeguato. Le ragazze hanno accesso ad un’assistenza medica per malattie sessualmente trasmissibili, ad una educazione su metodi di prevenzione e a vari corsi per l’avviamento lavorativo, il tutto per dare loro la possibilità di vivere in maniera sicura e lontana dalle strade.

Every Child In School

Every Child in School (ECiS) è il progetto per lo sviluppo dell’educazione. Con lo scopo di offrire accesso ad un’educazione nelle zone più remote del paese, a soli sei anni dalla sua inaugurazione ECiS ha già aiutato più di 20.000 bambini. Il progetto ha origine a Tambakha, situata nell’estremo nord della Sierra Leone, una delle zone più povere nell’intero continente africano. Qui, l’educazione formale era praticamente inesistente prima dell’intervento di Street Child, che è stato in grado di fornire ad ogni bambino di Tambakha l’opportunità di ricevere una corretta istruzione, in molti casi la prima mai ricevuta. Il progetto è stato successivamente espanso in altre aree rurali con bisogni similari. Tramite ECiS, in pochi anni siamo riusciti a costruire 140 scuole permanenti e coinvolgere 450 insegnati locali di cui più di un terzo hanno ottenuto il Government of Sierra Leone Teacher Certificate qualification (certificato di insegnamento del governo del Sierra Leone). La maggior parte degli insegnanti riceve inoltre uno stipendio dall’organizzazione per il proprio contributo e operato e vengono sostenuti nei corsi di formazioni in itinere. Con l’ausilio del programma IGI (Income Generator Initiatives) le comunità di queste aree vengono supportate per l’avvio di piccole imprese agricole con i quali profitti mantenere la scuola in futuro

Street Child Commercial

In Sierra Leone, Street Child ha assistito alla costruzione di cinque negozi e sei bar a Makeni, Rogbere, Pepel, la capitale mineraria di Tonkolili e a Bo; The Clubhouse è il nostro bar e ristorante pubblico a Makeni – al momento stiamo lavorando affinché possano presto prendere forma progetti ancora più ambiziosi. Questi progetti rappresentano una considerabile fonte di impiego per i cittadini locali, e permettono loro di proseguire autonomamente ed assicurarsi un guadagno a sostegno delle famiglie.

Legacy of Ebola Appeal

Da maggio 2014, l’epidemia di Ebola ha messo in ginocchio il paese e Street Child ha portato aiuto a 11.000 bambini rimasti orfani. Con operatori sociali formati specificamente per lavorare in questa situazione straordinaria, abbiamo aiutato molti orfani a trovare una famiglia che continuasse a prendersi cura di loro superando lo stigma. Dopo un primo intervento di emergenza incentrato a soddisfare i bisogni primari, le famiglie sono state coinvolte nel programma del Family Business Scheme per poter permettere loro di avere risorse necessarie al sostentamento degli orfani. Ad aprile le scuole hanno riaperto dopo circa un anno, e Street Child ha aiutato 17.000 minori in tutta la Sierra Leone a ritornare sui banchi, donando tutto il materiale scolastico, ma molti orfani dell’Ebola sono ancora fuori dal sistema scolastico. Nonostante a novembre la Sierra Leone è stata dichiarata Ebola Free, c’è ancora molto da fare in aiuto di tutte quelle famiglie che sono state gravemente colpite dal virus.

Sito web: http://www.street-child.it/

Luca Rubin

PHI Foundation

 

 

Ecco i migliori template wordpress per il non profit – Parte III

Per molte associazioni non profit e non, usare wordpress come piattaforma web è una scelta vantaggiosa per avere una presenza online professionale e efficace. Esistono diversi template wordpress per il non profit, che permettono a tutte le associazioni con un budget limitato la possibilità di creare un buon sito internet.

Esistono diversi temi utili per creare siti web professionali per la tua ONP. Ognuno di questi template può essere utile per raggiungere il proprio obbiettivo. In questi giorni ho presentato alcuni temi che secondo me possono dare una mano alla tua associazione non profit, ora qui di seguito, analizzerò altri template al fine di elaborare una lista più completa.

Ecco una lista di diversi template wordpress per il non profit

Heal

Heal, moderno template ideato per le ONP, risulta intuitivo e curato nei minimi particolari. Il tema nasce con l’obbiettivo di aiutare le associazioni non profit a raggiungere il più ampio pubblico possibile.

heal non profit wordpress theme

Il tema è disponibile con due layout per l’homepage. Il menu di editing del template è semplice e chiaro. Heal, inoltre, ti permette di utilizzare la sezione eventi per raccogliere fondi in maniera più immediata. Il Tema permette di raccogliere donazioni attraverso PayPal.

Kedavra

Kedavra è un tema accurato e moderno. Il Template è stato realizzato per aiutare le organizzazioni non profit.

kedavra charity wordpress theme

Il template è completamente responsive e ottimizzato per i dispositivi mobile, desktop e altri device. Kedavra integra efficacemente PayPal per ricevere donazioni. Questo tema è la scelta giusta per chi desidera creare portali web per chiese, comunità e associazioni.

Act

Act è semplice e dal design minimal. La Home è chiara e pulita, graficamente il tema risulta essere professionale e intuitivo. Ideato per regalare la miglior esperienza di navigazione, Act è completamente responsive.

act charity donation wordpress theme

Gaea

Gaea WordPress theme nasce con lo scopo di aiutare il mondo del non profit. Il tema è completamente responsive. Il template contiene 12 schemi di colore pre-costruiti. Gaea permette di abilitare la funzione multiple blog e gallery.

gaea charity wordpress theme

Grazie a Isotope Gallery è possibile creare bellissime gallerie animate con un look moderno.

Eco Nature

Eco Nature viene sviluppato per dare una mano al mondo delle non profit. Si differenzia dagli altri per l’impronta green del template. Con un design completamente responsive puoi veicolare i tuoi messaggi su qualsiasi device. Tutte le immagini che vedi nel tema sono retina e completamente ottimizzate per essere viste su HiDPi displays.

eco nature charity eco shop theme

Eco nature offre diversi layouts per il tuo blog. L’intuitivo pannello d’amministrazione permette di modificare e realizzare un sito di altissima qualità senza dover essere un web designer o uno sviluppatore.

 

 

Peta

La campagna choc di Peta contro la pelletteria

“Davvero poche persone sono consapevoli dell’estrema crudeltà che gli animali esotici sono costretti a soffrire per essere trasformati in accessori. Alcuni di loro vengono scuoiati vivi durante la realizzazione di pelletteria di lusso”.

Con questo messaggio Peta (associazione non profit, People for the Ethical Treatment of Animals) lancia la sua campagna di sensibilizzazione dei diritti degli animali. Nello spot l’agenzia Ogilvy & Mather Advertising Bangkok, in collaborazione con Peta Asia, apre un finto store in un centro commerciale di Bangkok. Quello che solo apparentemente sembra un comunissimo negozio di lusso è in realtà un sofisticato stratagemma di marketing: all’interno delle borse, delle scarpe, dei portafogli e di altri oggetti in pelle sono ubicate delle finte viscere insanguinate di animali, tra cui anche un cuore ancora funzionante.

Gli acquirenti, ignari della campagna, sono rimasti letteralmente scioccati. La PETA ha organizzato la campagna per aumentare la consapevolezza sulle crudeltà che gli animali soffrono per essere trasformati in prodotti di pelle: alcuni vengono anche scuoiati vivi durante la fabbricazione di pelletteria di lusso.

La Thailandia non è un caso, infatti vede la più grande industria di allevamento di coccodrilli al mondo, che secondo la denuncia della PETA vengono stipati in alcune pozze prima di venire colpiti con una pistola o con un martello per frantumare le loro spine dorsali e causare una paralisi, per poi essere scuoiati

“In Thailandia i coccodrilli vengono stipati in condizioni disumane prima di essere sottoposti a crudeli pratiche di macellazione – scrive la Peta – Una borsa di dimensioni medie richiede l’abbattimento di almeno quattro coccodrilli. I serpenti non soffrono meno: ad alcuni di loro vengono forzate le mascelle e vengono pompati con dell’acqua in modo che la pelle venga rimossa più facilmente. Promettete di non indossare o acquistare mai più accessori di pelle”, chiede in conclusione l’organizzazione”

 

Ecco i migliori template wordpress per il non profit – Parte II

Per molte associazioni non profit e non, usare wordpress come piattaforma web è una scelta vantaggiosa per avere una presenza online professionale e efficace. Esistono diversi template wordpress per il non profit, che permettono a tutte le associazioni con un budget limitato la possibilità di creare un buon sito internet.

Esistono diversi temi utili per creare siti web professionali per la tua ONP. Ognuno di questi template può essere utile per raggiungere il proprio obbiettivo. Ieri abbiamo visto i primi 5 temi, ora qui di seguito, analizzerò altri template al fine di elaborare una lista più completa.

Ecco una lista di diversi template wordpress per il non profit

Heartfelt

Heartfelt è un moderno template creato da Rescue Themes. Esso include funzioni ideali per le associazioni non profit. Il tema è intuitivo e semplice da utilizzare. Le persone possono visitare il tuo sito web da qualsiasi dispositivo. Questo sito è unbrended dando quindi la possibilità di creare un sito unico in qualsiasi momento.

heartfelt charity wordpress template.jpg 1000×749

Heartfelt si integra alla perfezione con Woocommerce plugin. Grazie a PayPal il donatore potrà effettuare la donazione in totale sicurezza

Prezzo: 59 $

Philantropy

Philantropy è semplicissimo da utilizzare. Il template è totalmente responsive. Questo tema include molti tipi di layout. Attraverso Philantropy è possibile inserire il pulsante per consentire le donazione.

philanthropy wordpress theme.jpg 1000×727

Prezzo: 59$

Rise

Questo Tema è stato creato per aiutare le organizzazioni non profit e benefiche. In stile minimalista, costruito secondo logiche SEO, questo Template permette di utilizzare potentissimi shortcode.

rise non profit organizations theme.jpg 1000×749

La possibilità di creare campagne di raccolta fondi rende questo tema semplice e affidabile.

Prezzo: 49%

Lambda

Lambda è stato realizzato per aiutare te e la tua associazione a divulgare il proprio messaggio. Questo tema è completamente responsive. Il template contiene all’interno un innovativo responsive slider.

lambda one page charity theme.jpg 1000×713

Prezzo: 59 $

Aweken

Awaken è facile da utilizzare ed elegante. E’ composto da strumenti intuitivi ideati appositamente per associazioni non profit, chiese e ONG. Attraverso le sue funzioni sarà uno scherzo trasformare il vostro tema in un sito innovativo e users friendly.

awaken charity wordpress theme.jpg 1000×761

Prezzo: 44 $

Social Innovation Community: #PHI Jobs

La PHI Foundation, nel piano di ampliamento del proprio organico ricerca alcune figure professionali da inserire nel team operativo con possibilità di lavoro part time e telelavoro.

Se condividi i valori e gli obiettivi di PHI Foundation, se ti piace scrivere e gestire piattaforme social, se conosci le logiche della SEO, se possiedi competenza di CRM, se hai dimestichezza con le PR, se hai fantasia e creatività o se hai esperienza come Fundraiser, potresti collaborare con noi ed entrare nel team di PHI Foundation.

Cerchiamo persone dinamiche, intraprendenti, volenterose e capaci, che vogliano imparare un nuovo mestiere, contribuendo con le loro conoscenze al miglioramento collettivo.

Insieme costruiremo una Community dove Volontari, ONP e Donatori possano collaborare e contribuire a migliorare l’ecosistema sociale.

Se ti rispecchi nella nostra filosofia e ritieni di possedere queste qualità allora forse PHI Foundation può diventare anche la tua famiglia.



FUNDRAISER
CROWDFUNDER


Skills:
Esperienza nella raccolta fondi e nel Corporate Fundraising,
ottima conoscenza lingua inglese, familiarità con strumenti web, disponibilità Full Time e Part Time.



CROWDFUNDING
E CRM


Skills:
Maturata esperienza nella gestione piattaforme Crowdfunding, database e software gestionali (CRM), ottima conoscenza lingua inglese, disponibilità Full Time.



SEO – SEM
SPECIALIST


Skills:
Ottima padronanza delle tecniche di scrittura e di posizionamento in logiche SEO, buona conoscenza lingua inglese, disponibilità Full Time e Part Time.



COMMUNITY
MANAGER


Skills:
Conoscenza approfondita della gestione delle piattaforme Social, influencer sui principali social network, buona conoscenza lingua inglese, disponibilità Full Time.



PR
MANAGER


Skills:
Comprovata esperienza maturata nelle relazioni con i media players e nella gestione dei canali social, ottima conoscenza lingua inglese, disponibilità Full Time.



VIDEO
MAKER


Skills:
Buona conoscenza dei tools di video editing e di post produzione, realizzazione di video ripresi ed animati, disponibilità Full Time e Part Time.



SVILUPPATORI
WEB


Skills:
Developer con esperienza nel software orientato al Web, sviluppo Front-End e Back-End, applicazione mobile in linguaggio nativo (IOS – Android), disponibilità Full Time e Part Time.



GRAFICI E
FUMETTISTI


Skills:
Comprovata capacità di realizzazioni di progetti comunicativi sotto forma di disegno o fumetto, grafici web oriented, disponibilità Full Time e Part Time.

Contattaci



 


 

Carica CV

 

Messaggio



Entra anche tu a far parte della “Community di PHI Foundation” Social Innovation Community (Clicca qui).

Sebastiano De Falco

Phi Foundation

template wordpress per il non profit

Ecco i migliori template wordpress per il non profit – I parte

Per molte associazioni non profit e non, usare wordpress come piattaforma web è una scelta vantaggiosa per avere una presenza online professionale e efficace. Esistono diversi template wordpress per il non profit, che permettono a tutte le associazioni con un budget limitato la possibilità di creare un buon sito internet.

Esistono diversi temi utili per creare siti web professionali per la tua ONP. Ognuno di questi template può essere utile per raggiungere il proprio obbiettivo. Qui di seguito, ti propongo quelli che secondo me sono i migliori.

Ecco una lista di diversi template wordpress per il non profit

Alone

Con Alone creare un sito professionale per la tua ONP non è mai stato così semplice.

Alone

Alone contiene il famoso plugin Composer premium che permette d’impostare i layouts del sito e di modificare i diversi template presenti con Alone. Inoltre il tema da la possibilità di scegliere lo stile della Home e delle altre pagine del sito. Alone è predisposto all’utilizzo del Plugin WooCommerce e grazie ad AJAX popup si ha la possibilità di creare pulsanti per favorire le donazione. Non vi resta che provare

Prezzo: 59 $

Peak

Peak è semplicissimo da utilizzare.

Il template integra il potente Plugin GIVE. Attraverso questo plugin è possibile creare il bottone per le donazioni, inoltre il tema permette agli utenti di usare diversi metodi di pagamento. Peak, come Alone, integra efficacemente il Plugin WooCommerce, utile per organizzare aste benefiche per raccogliere fondi.

Prezzo: 59$

Charitas

Il tema di wordpress Charitas è semplice e intuitivo. Ideale per associazioni, ONP e fondazioni. Il template è stato creato per rispondere in modo veloce alle richieste degli utenti. Charitas al suo interno contiene importanti strumenti come, 10 custom widgets, pulsanti social per la condivisione e una progress bar per rappresentare l’andamento di una campagna.

charitas simple charity wordpress theme.jpg 1200×880

Charity è responsive e mobile friendly, inoltre attraverso questo tema è possibile ricevere donazioni attraverso l’utilizzo di PayPal.

Prezzo: da 99$ a 175$

Benevolence – Church / Nonprofit

Benevolence è un tema accurato e moderno. Il Template è stato realizzato per aiutare chiese, basiliche e organizzazioni non profit. Benevolence presenta strumenti creati appositamente per servizi ecclesiastici e per le ONP come: pagine dedicate ai sermoni, news, gallerie, sponsor e per creare campagne di raccolta fondi

benevolence creative church wordpress theme.jpg 1200×855

Il template è completamente responsive e ottimizzato per i dispositivi mobile, desktop e altri device. Benevolence integra efficacemente PayPal per ricevere donazioni. Questo tema è la scelta giusta per chi desidera creare portali web per chiese, comunità e associazioni.

Prezzo: da 99$ a 175$

Charity life

Charity Life è un fantastico template di wordpress che fa al caso tuo. Può essere utilizzato per creare siti professionali per organizzazioni non profit, cause, fondazioni e chiese. Se desideri scoprire tutte le funzioni prima di acquistarlo è possibile visualizzare la demo.

charitylife minimal charity wordpress template.jpg 1200×880

Grazie a questo template gli utenti potranno approfittare della velocità di navigazione, d’altronde questo template è uno dei più veloci sul mercato. Il supporto alle donazione è semplice grazie all’utilizzo di PayPal. Il design è interamente responsive

Prezzo: da 99$ a 175$

 

 

 

 

 

Social Innovation Community: #PHI Angel and Archangel

Se sei un Volontario o rappresenti una Organizzazione Non Profit registrati sulla piattaforma web PHI Foundation e crea il tuo profilo, diventerai un “PHI Angel” e potrai condividere la tua esperienza con i tuoi amici e con gli altri PHI Angels e, divenire coordinatore territoriale: un PHI Archangel.

Registrarsi è semplice, clicca qui.

Nel profilo indica i tuoi dati personali, la mission, gli obiettivi e i progetti anche delle organizzazione non profit che rappresenti. Entrare nella PHI Community ti permetterà di conoscere i Volontari che come te condividono l’interesse e desiderio di aiutare il prossimo. Godrai di una ampia visibilità e avrai la possibilità di accedere ad una serie di vantaggi e di opportunità per far crescere la tua associazione e per realizzare i tuoi progetti.

Insieme costruiremo una Community dove Volontari, ONP e Donatori possano collaborare e contribuire a migliorare l’ecosistema sociale.

Entra anche tu a far parte della “Community di PHI Foundation” Social Innovation Community (Clicca qui).

Sebastiano De Falco

Phi Foundation

content marketing

Ecco alcuni Tools per creare una strategia di content marketing per la tua ONP

Come associazione non profit, giustamente, vuoi mettere in atto una strategia di content marketing che attragga, insegni e motivi.

Di strumenti utili per creare e diffondere contenuti ce ne sono tantissimi. Ognuno di questi tools può essere utile per raggiungere il proprio obbiettivo. Qui di seguito, ti propongo quelli che secondo me sono indispensabili.

Canva

Creare contenuti di visual marketing per i social media, e non solo, non è mai stato così facile. Attraverso lo strumento gratuito Canva’s puoi creare immagini e grafiche uniche per tua campagna di raccolta fondi. La parte migliore è che non bisogna essere dei designer per utilizzare questo tool. Canva mette a disposizione template ottimali per la creazione e la diffusione dei tuoi contenuti. Non ti resta che provare.

Canva

la registrazione tramite google + o facebook rende il tool semplice e intuitivo.

Espandi il tuo pubblico

Raggiungere più persone è fondamentale per portare a termine con successo la tua campagna di raccolta fondi. Ecco alcuni strumenti che posso aiutare a diffondere la vostra mission

– WordPress – Utilizzando questa piattaforma creare contenuti per il tuo blog è semplicissimo. WordPress è gratuito ed esistono molti template che ti aiutano a realizzare il tuo blog.

– LinkedIn – Linkedin Pulse è una funzione attiva, per ora, per pochi eletti che hanno il profilo italiano. Per utilizzare questa piattaforma di personal blogging basta cambiare lingua e impostare il profilo in inglese

Condividi e pianifica la tua strategia

Condividere i propri contenuti è importante. Grazie a tools con Hootsuite o Postpicker programmare i propri contenuti non è mai stato cosi facile:

Hootsuite – Il piano gratuito ti permette di gestire e organizzare 3 account social

PostPickr – é l’Hootsuite italiano, è possibile programmare post su: Facebook, Twitter, Linkedin, Pintarest, Instagram e telegram

Sei una organizzazione non profit e desideri supporto o vuoi avviare una campagna di raccolta fondi, chiedi a PHI FOUNDATION (Social Innovation Community).

Mario Rolla

 

 

 

 

 

Social Innovation Community: #PHI Strategic Partner

Nella piattaforma web PHI Foundation nasce la sezione “PHI Strategic Partner” creata al fine di dare visibilità e credito a tutte le organizzazioni profit e non profit che hanno creduto nei programmi e deciso di diventare Partner di PHI Foundation, sposandone la causa ed entrando a far parte della Social Innovation Community.

Nella piattaforma web PHI, nella sezione dedicata PHI Strategic Partner, viene realizzata l’introduzione dell’impresa con marchio linkabile ad una specifica pagina descrittiva che meglio illustra le attività svolte dall’organizzazione in oggetto.

Il sito web PHI Foundation è molto ben indicizzato sui motori di ricerca e nei Social Network pertanto i partner beneficeranno di una più ampia visibilità e lustro alla propria immagine per il sostenimento al terzo settore.

Tutto questo nell’ottica e con lo spirito di promuovere il network tra PHI Foundation e le organizzazioni che ne faranno parte, in modo da stimolare la cooperazione tra tutti gli attori profit e non profit per provare a raggiungere obiettivi e risultati di interesse sociale attraverso gli strumenti e la filosofia della Social Innovation Society.

Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può Raggiungere l’impossibile

Entra anche tu a far parte della “Community PHI Strategic Partner” di PHI Foundation Social Innovation Community (Clicca qui).

Sebastiano De Falco

Phi Foundation

ringraziare il donatore

Quanto è importante ringraziare il donatore?

Su una scala da 1 a 10, quanto è importante ringraziare il donatore? E’ fondamentale “coccolare” chi crede in voi e sostiene il vostro progetto?

In una campagna di crowdfunding metterci la faccia è tutto. Allo stesso tempo è importante rendere il donatore speciale. Perché speciale? Per il semplice fatto che tra tutte le cause e le campagne di raccolte fondi da sostenere, l’ipotetico donatore ha scelto voi. Si, hai sentito bene, voi!

Fidelizzare chi sostiene la vostra mission è fondamentale, e per questo ringraziare chi ha scelto te è un dovere. Anche se si tratta di piccole cifre, il tuo compito dev’essere quello di coccolare e far sentire importante il donatore. Sempre e comunque.

Non serve sommergere di messaggi, né fare il contrario, ovviamente. Una ONP deve rendere partecipe chi dona in ogni momento, anche(sopratutto) a progetto terminato. Il donatore può sposare una causa e esserti fedele per anni. Per cui non sbagliare, ascolta bene e cerca bene di capire che ringraziare il donatore deve essere prioritario.

In alcuni casi il colpo di fulmine dura poco e il donatore si dimentica del suo gesto. Qui entri in gioco tu: far rivivere al sostenitore le stesse esperienze che ha vissuto la prima volta, al “primo appuntamento”, è essenziale.

Una delle metodologie più efficaci per ringraziare e rendere partecipe il donatore è sicuramente attraverso il video. Ad oggi molte ONP hanno elaborato strategie di video storytelling al fine di conquistare il cuore di chi decide di mettersi al servizio di una specifica causa.

Quindi, come costruisco un video di ringraziamento? Ecco alcune informazioni che possono esserti utili

Le emozioni sono alla base di ogni storia. Un video di ringraziamento deve essere esemplare. Ma quali caratteristiche deve possedere :

  • Emotiva – Riesce a sintonizzarsi sulle emozioni giuste entrando in profondità nei sentimenti delle persone. Il video storytelling si basa su una vera connessione emotiva.
  • Semplice – Anche di fronte a un tema difficile semplifica la questione con un tocco personale
  • Condivisibile – Il messaggio d’essere basato su i valori portanti dell’associazione
  • Unica – Fa si che il tuo ringraziamento sia unico e originale

Ecco alcuni esempi di video che possono essere d’esempio

 

Phi Foundation 
Mario Rolla

Social Innovation Community: #PHI City Program

PHI City Program è un progetto studiato e pianificato da PHI Foundation con l’obiettivo di connettere idee e persone all’interno di una Community estesa che abbia come scopo quello di innovare e valorizzare l’ecosistema culturale e sociale, attraverso la promozione di nuove pratiche relazionali e la creazione di nuove reti di contatti interpersonali.

PHI Foundation adotta un approccio partecipativo coinvolgendo Organizzazioni Non Profit locali nello sviluppo del progetto nelle singole aree d’influenza.

Il progetto PHI City Program vuole mettere in rete e in connessione tra loro i cittadini di un circoscritto ambito territoriale e stimolare l’ecosistema culturale locale per promuovere Innovazione Sociale nell’ambito delle attività del terzo settore.

L’obiettivo è di qualificare le competenze e incrementare la consapevolezza dei cittadini già attivi sui temi di innovazione sociale, sviluppo locale e partecipazione, individuando le criticità e le potenzialità più caratteristiche del territorio; elaborando innovativi modelli di crescita economica locale adottando nuovi strumenti, progettando iniziative sociali e culturali che riguardino la comunità locale di riferimento.

Alle organizzazioni che aderiranno al programma “Local PHI City Program” sarà offerto supporto e consulenza in termini di visibilità e di opportunità nella creazione della propria Local Community.

Inoltre sarà data la possibilità di costituire una “PHI Local” o aderire al network di “PHI City Program” anche mediante un organizzazione Non Profit preesistente.

Tra gli obiettivi delle PHI Local vi è il supporto all’evoluzione e crescita del terzo settore nell’area locale, frutto di aggregazioni di più associazioni locali alle quali PHI Foundation fornirà tutto il suo contributo in termini di sviluppo relazionale sia con gli enti locali che con tutta la filiera di attori che si occupano di tematiche sociali in quel territorio.

Alcune delle attività e dei servizi che PHI Foundation si impegna a mettere a disposizione delle PHI Local, oltre alla formazione gratuita, sono: Massima Visibilità con lo sviluppo online di una Social Community e realizzazione di Eventi Locali, flusso e ottimizzazione delle risorse finanziarie tramite strumenti di marketing innovativo.

PHI City Program un nuovo modo di concepire l’impegno sociale, accrescere l’economia locale, creare nuovi posti di lavoro, tutelare il bene comune.

Entra anche tu a far parte della “Community PHI City Programm” di PHI Foundation Social Innovation Community (Clicca qui).

Sebastiano De Falco

Phi Foundation

Briganti Rugby

Briganti Rugby: al via la raccolta fondi “I briganti si meritano un prato”

Per fare meta bisogna lottare tutti uniti. Al via la raccolta fondi a sostegno dei Briganti Rugby, associazione sportiva nata con l’obbiettivo di offrire, attraverso lo sport, opportunità alternative e attività mirate a favore dei minori di un popoloso quartiere “a rischio” della città di Catania, Librino.

In cima alla collina di San Teodoro ci si sporca le mani nel fango. Su quel campo dove prima non c’era nulla oggi c’è speranza. Il Libirino oggi ospita 80.000 abitanti, costruito negli anni 70 per essere una città satellite. La situazione ad oggi non è delle migliori: le costruzioni residenziali iniziate 40 anni fa giacciono all’abbandono, al degrado e alla criminalità. Ma, fortunatamente, sopra quel campo c’e chi, nonostante tutto, la testa non l’abbassa mai.

“Ama l’ovale e odia il razzismo, tutto muscoli e tutto cervello, mischia fino alla vittoria!”

progetto di crowdfunding

I Briganti Rugby ASD Onlus “Librino” nasce nel 2006 con lo scopo di coinvolgere attraverso lo sport i ragazzi di uno dei quartieri più problematici di Catania, ed offrire loro alternative alle esperienze di “strada”.

Nel corso di questi anni – si legge sul sito – l’attività de “I Briganti” è cresciuta senza sosta ed oggi si contano ben 300 atleti a partire dalla under 10 fino ai giocatori della squadra seniores che milita nel campionato di C1 nazionale.”

Il progetto è legato al recupero della area polisportiva del complesso “San Teodoro”. Naturalmente l’area è ben lungi dal potersi considerare riqualificata:

“Il campo da gioco è una distesa di argilla, e benché sia stato da subito utilizzato per allenamenti e partite ufficiali, necessita di fondamentali interventi per la sua fruizione in continuità.”

Per questo motivo nasce il progetto di crowdfunding “I briganti si meritano un prato” che mira a raccogliere 100.000 euro da destinare al rifacimento del campo da gioco.

Per maggiori informazioni visitate la pagina de “I briganti si meritano un pratocliccando qui.

 

Sei una organizzazione non profit e desideri supporto o vuoi avviare una campagna di raccolta fondi, chiedi a PHI FOUNDATION (Social Innovation Community).

 

Social Innovation Community: #PHI Academy

PHI Academy è una Innovation Lab nata in seno alla PHI Foundation con l’obiettivo di dare un supporto concreto ai web communicators emergenti, tramite un servizio di training e formazione con percorsi didattici innovativi, rivolti a tutti coloro che hanno fatto della comunicazione una loro professione e stile di vita.

La PHI Academy prevede un percorso di affiancamento a distanza e di esperienza pratica in ambito Content Editor. Infatti, ai partecipanti a questo corso (Completamente Gratuito) sarà data l’opportunità di collaborare con PHI Foundation nel ruolo di Web Editor, scrivendo articoli SEO Oriented che saranno pubblicati nel Blog e nelle pagine dei Social Network della PHI Foundation.

Gli iscritti riceveranno tutte le informazioni e l’occorrente didattico necessario e, saranno seguiti e formati da Content Editors professionisti. Al termine del percorso formativo riceveranno (unitamente ai dati statistici rilevati durante il percorso formativo) il meritato “Attestato di Content Editor,” valido ai fini di una certificazione professionale.

I risultati della formazione saranno pubblicati nella sezione specifica a disposizione di tutti gli Head Hunting (area profit e non profit) oltre ad essere comunicati alle organizzazioni e aziende che cooperano con PHI Foundation, al fine di un eventuale posto di lavoro.

Annualmente si terrà un Evento di premiazione dove i migliori Web Editor riceveranno un speciale riconoscimento, la pergamena del “Knight of Community”.

In un ambito professionale in cui l’esperienza e la professionalità sono fondamentali, PHI Foundation ti offre l’opportunità di dimostrarlo e certificarlo.

Se vuoi specializzarti e accreditarti professionalmente entra nel programma PHI Academy e conquista l’attestato finale, sarà la tua certificazione professionale.

Divieni anche tu un “Knight of Community”.

Iscriviti al corso Completamente Gratuito di PHI Foundation Social Innovation Community  (Clicca qui).

Sebastiano De Falco

Phi Foundation

Helpful Stories: The Player Girl (Gioco Demo)

La storia:

In una Terra alternativa, esiste una dimensione al di sopra di essa dov’è stata fondata una sorta di squadra di angeli:
la PHI Squad, dove tutti i loro agenti sono angeli (PHI Angels) controllano tutti gli abitanti della Terra per scoprire chi è in difficoltà con particolari problemi quali disabilità o persone che vivono per strada rischiando di morire.
Tutti i PHI Angels sono anime reincarnate che potranno raggiungere il Paradiso vero e proprio una volta compiuta una missione nella quale saranno coinvolti con un caso particolare.

La prima storia, qui riportata, è ambientata in una città desolata e priva di gioia, dove una ragazza, ex giocatrice di football, diventata cieca a causa di uno sfortunato incidente sportivo, tuttavia questa ragazza, cerca di mantenere il sorriso e la spensieratezza, nascondendo il dolore e anche la sua cecità e le difficoltà che ne condizionano la vita. Per questo motivo la PHI Squad manda in aiuto un PHI Angel dalla ragazza, ma si scopre che, questo Angelo, sembra avere avuto con la ex-giocatrice un legame particolare quando era in vita.

Il PHI Angel però è ignaro del legame, avendo perso tutti i ricordi della sua vita precedente che però, nel caso in cui la missione sarà completata con successo, ritroverà la memoria e la pace eterna compiendo una buona azione e aiutando il disabile.

 

I protagonisti:

PHI ANGEL (MASCHIO)

Agente mandato in ricognizione per la ragazza cieca sulla Terra, a quanto pare ha un legame con la donna perché quando era in vita è stato il suo personal trainer durante gli allenamenti e ha visto il totale declino della giocatrice.

PHI ANGEL (FEMMINA)

Agente mandato in ricognizione per la ragazza cieca sulla Terra, a quanto pare ha un legame con la donna perché quando era in vita era la sua migliore amica che ha sempre seguito la giovane durante gli allenamenti per poi soffrire a causa della chiusura e dell’umiliazione per la ex-giocatrice.

BLIND GIRL (MARIE)

Marie era una ex-giocatrice professionista di football molto forte e sicura di se’, è alta e molto forte e con un bellissimo sorriso. Un giorno però a seguito di uno sfortunato incidente perde la vista e la sua carriera sportiva finisce del tutto, facendola chiudere in se’ stessa e sopprimendo tutte le reazioni negative e non accettando nel suo subconscio quello che ha subito. Le persone intorno a lei, preoccupate, mandano loro la chiamata alla PHI Squad affinché possano aiutarla.

 

Il gioco:

Il gioco consiste in un “punta e clicca” dove trovando gli indizi per cercare Marie e trovando i giusti modi per cercare di parlarle, il giocatore potrà ricevere un Good Ending o un Bad Ending.

Esistono nel gioco tre indizi particolari che se recuperati potranno sbloccare un Perfect Final.

L’età consigliata è dai 12 in su a causa delle tematiche.

Comandi:

  • Tasto sinistro del mouse: raccogli oggetto/scelta
  • Mouse: muovere il cursore e la schermata
  • Tasto destro del mouse: uscire da una schermata (solo nella schermata del citofono).

La versione completa conterrà:

  • Good ending con disegni
  • Bad ending con disegni
  • Perfect final e i tre indizi per sbloccarlo.

Scarica la versione Demo The Player Girl del Gioco
di PHI Foundation.
Buon divertimento!

(Clicca qui per scaricare)

Sebastiano De Falco e Daria Dall’Acqua

Phi Foundation

personal fundraising

Le migliori campagne di personal Fundraising di questo mese

Le 5 campagne di personal fundraising e non di maggior successo su rete del dono in un unico post. Chi ha fatto bene, dall’ottimo risultato di #IocorroconChicchi fino a quello di #MARCORUNFOREMMA.

#1 Running Team per Dynamo Camp

Running Team per DYNAMO CAMP è ormai ben oltre l’obiettivo prefissato. La campagna è stata ideata da un gruppo di runner provenienti da tutta Italia. Il Running Team si è riunito a Milano lo scorso 3 aprile per supportare DYNAMO CAMP correndo la Milano Relay Marathon, in una staffetta di solidarietà che ha permesso di donare una bella esperienza al Camp. Il progetto di personal Fundraising è ancora attivo e ad oggi ha raggiunto quota 22.366 euro

#2 Io corro con Chicchi

Il 21 e il 22 maggio a Pietra Ligure parte la 1a staffetta Nuota e Corri con Chicchi e Rare Partners.

Gli amici del Triathlon di Pietra hanno dedicato a Chicchi un evento speciale, una staffetta di aquathlon non competitiva. I proventi raccolti per partecipare all’iniziativa andranno a sostenere la lotta alla SLA. L’iniziativa ha già superato l’obbiettivo, dei 20.000 euro necessari ne sono stati raccolti già 21.701(ad oggi).

#3 MARCO RUN FOR EMMA

Il 3 aprile 2016 Marco ha corso la sua prima Maratona, la Milano Marathon. Ha corso per 42 km e 195 metri per raccogliere fondi per Emma. La raccolta rimarrà aperta ancora per qualche giorno. #RUNFOREMMA ha ottenuto un grandissimo risultato raggiungendo 14.816 euro.

#4 Amici per la Pelle

Lamberti S.p.A. e UNICHEM S.p.A hanno unito le forze per supportare la Onlus EMME Rouge correndo insieme la staffetta e la maratona benefica della Milano City Marathon (scorso 3 aprile 2016).

il Team “AMICI PER LA PELLE” costituito da 11 staffette ed un maratoneta ha raddoppiato l’obbiettivo prefissato raggiungendo quota 13.552

#Fondazione LHS

Per la seconda volta, Fondazione LHS ha la MIlano Marathon a sostegno della LILT e, in particolare, del progetto Case Accoglienza.

L’anno scorso sono stati oltre 3.000 euro da destinare alla creazione di appartamenti che ospitino le famiglie di bambini e adolescenti malati. Quest’anno, invece, la campagna di personal Fundraising ha raggiunto 11.124 euro