Campagne di solidarietà in favore dei rifugiati in Svizzera

Anche la solidarietà in Svizzera aiuta migliaia di rifugiati nei paesi che confinano con le zone di guerra e ora anche sulla strada verso l’Europa. Diverse organizzazioni umanitarie organizzano in questo periodo raccolta di fondi. Le donazioni consentiranno di distribuire cibo, medicinali e vestiti, nonché di sostenere i centri di accoglienza che offrono sostegno psicologico e consulenza giuridica ai rifugiati di guerra.

Leggi anche:  Arriva l'app "HUG - Tap to Donate"

I media nazionali come pure le radio private diffonderanno a scadenze regolari i risultati e gli appelli alle donazioni, e forniranno informazioni sulle operazioni di sostegno ai rifugiati messe in atto dalle varie organizzazioni no profit. Queste, dedicate attualmente ad attuare azioni volte ad assistere migliaia di rifugiati che scappano dalla guerra e dalla fame in disperata cerca di aiuto, richiedono l’attenzione dei cittadini per contribuire alla consapevolezza dell’intera popolazione sul fatto che piccole donazioni individuali creano grandi aiuti nell’insieme.

Leggi anche:  TUTTI GLI ARTICOLI DELLA SETTIMANA 17 DICEMBRE 2017

Raccolti oltre 4 milioni di franchi!
La Catena della Solidarietà, per esempio, ha raccolto oltre 4 milioni di franchi dal lancio della campagna a favore dei rifugiati lo scorso 31 agosto. Dieci ONG partner offrono aiuti d’urgenza in Libano, Giordania e Iraq. Altre organizzazioni umanitarie operano invece sulla rotta dei Balcani e nei paesi mediterranei. «Sappiamo di poter contare sulla solidarietà del popolo svizzero», afferma Tony Burgener, direttore della Catena della Solidarietà. «In questi ultimi tre anni, abbiamo già potuto sostenere oltre 50 progetti nei paesi confinanti con la Siria aiutando mezzo milione di rifugiati».

Vota l'articolo

12345
Loading...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento